Ardere – Testo

Ho questa forza che arde dentro, la sento bruciare

Reietto della società, cacciato dalla mia città
Perché ai tuoi occhi io risulto diverso
Se zoppo vado per la via, ridi della mia malattia
Sai che nella mia fantasia son perso

Mi dici “formidabile”, mi vedi detestabile
Ma per il pane anch’io mi devo piegare
Tu dammi oro e parole e plasmerò raggi di sole
Quel che voglio è ancora qui, lo sento ardere

Al suono dell’incudine
Nel mio petto sento un fuoco che brucia e sempre brucerà
Qui nelle profondità
Nella fucina danza un fuoco che brucia e sempre brucerà

Tra le creature come me, è lì che voglio vivere
Ai loro occhi non risulto diverso
Modello questa lamina ed il metallo si anima
Tu non capisci, quel che sento è immenso

L’arte è dura e faticosa, rovina chi non riposa
Chi col fuoco gioca si può scottare
Il mio aspetto fa ribrezzo, tu mi mostri il tuo disprezzo
Quel che voglio è ancora qui, lo sento ardere

Al suono dell’incudine…